Allattamento: il flashmob a Bologna!

Allattamento

Manca solo un mese all’arrivo dei nostri piccoli, e oramai è tutto pronto. Borse per l’ospedale (una per me e due per loro), culle a casa, passeggino gemellare, coperte e vestiti. Nonostante tanti consigli indiretti sull’allattamento ho deciso di aspettare che i bambini nascano e vedere come va, prima di munirmi di biberon, tiralatte, e latte artificiale.
Lorenzo vorrebbe avere tutto sottomano per non dover comprare qualcosa di corsa quando e se ce ne sarà bisogno, ma per me questo è un punto fermo. Perché non dovrei allattare naturalmente?

Allattamento
Avere dei gemelli sarà più impegnativo, doppiamente lunga la fase di nutrimento (li alterneremo? Daremo loro il latte in contemporanea? Cercheremo di non svegliarli di notte e risponderemo alle loro richieste senza imporre degli orari iniziali? NON LO SO), quello che è sicuro è che dalla notte dei tempi l’allattamento è stato il primo nutrimento per ogni bambino, e come ce l’ha fatta mia nonna con i suoi due gemelli penso di potercela fare anche io, senza necessariamente introdurre del latte artificiale.

Ci sono tantissimi motivi per allattare naturalmente: il primo è che munisce madre e bambino di una scorta di anticorpi, nutrimento e prevenzione di cancro al seno, donando ad entrambi il piacere di stabilire un contatto unico e duraturo. Il secondo, che è l’alimento naturale prodotto dal corpo per continuare questo processo di nutrimento diretto, già in atto da nove mesi, che continuerà per almeno altrettante mensilità. Il terzo è che è gratuito, contribuisce a non alimentare le industrie di produzione di latte artificiale che provocano, tra gli altri, il surriscaldamento globale, bombardando le famiglie tramite pubblicità che fa credere loro di NON POTERCELA FARE DA SOLE. Perché non dovrebbe essere così? Per quale motivo si dovrebbe ricorrere ad un alimento artificiale per sostituirne uno disponibile naturalmente e già ricco di tutti i componenti perfetti per gettare le basi di una sana crescita dell’individuo?

Questo tema mi sta molto a cuore, soprattutto in vista, dal 1 al 7 ottobre, della settimana mondiale per l’allattamento, organizzato dal MAMI, il Movimento Allattamento Materno Italiano , che vedrà protagoniste tantissime piazze italiane nell’esposizione di momenti informativi sul tema.allattamento
A Bologna, il 1 ottobre (ancora da spettatrice!), non mi perderò il flash mob durante il quale tutte le mamme sono invitate ad indossare una maglietta bianca e trascorrere un momento allattando tutte insieme sedute, sui gradini della Sala Borsa.

E voi? Ci sarete?

 

immagini: fotobambino.itpinterest – Lorenzo

Siamo anche qui

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.