Bologna, posti da scoprire alla fine dell’estate

Quest’estate siamo rimasti in città, ed è stata un’occasione per scoprire a Bologna alcuni luoghi inesplorati.
Costretti a non allontanarci per una remota possibilità che i bambini nascessero precocemente, abbiamo impacchettato tutte le nostre cose e, ad inizio agosto, ci siamo trasferiti in un nuovo appartamento.
Il caldo, come ogni estate bolognese, non ci ha dato tregua per tutto il mese, e i giorni del trasloco sono stati faticosi; alla fine, però, siamo stati soddisfatti della nostra nuova sistemazione (su cui c’è ancora molto da lavorare), e ogni giorno ne abbiamo approfittato per vederci con gli amici rimasti in città ed organizzare cose semplici godendoci la tranquillità estiva.

Nelle serate di stelle cadenti ci siamo organizzati per un picnic a Parco Cavaioni, una collina che da qualche tempo ospita anche lo spazio di Ca’ Shin, in cui il panorama e il fresco della sera sono scenario perfetto per trascorrere ore a chiacchierare distesi sull’erba.Bologna, posti da scoprire

Durante il giorno abbiamo approfittato della vicinanza della piscina Sterlino, ben collegata anche al centro città, ma che da casa nostra ci è sembrata la più comoda soluzione per raggiungere a piedi l’acqua fresca e non particolarmente frequentata di queste settimane.

Bologna, posti da scoprire

Un giorno è stato dedicato alla sveglia presto e la visita alla Rocchetta Mattei, una suggestiva costruzione molto vicina alla famosa chiesa costruita a Riola da Alvar Aalto. La vera scoperta è stata mangiare da Benito, che propone cucina tradizionale di altissima qualità, offrendo ai suoi ospiti anche la possibilità di accedere alla piscina.

Bologna, posti da scoprire

Fedeli alla voglia di grigliare alle pendici dell’appennino, come ogni estate una sera ci siamo dati appuntamento all’ora del tramonto alla Baracca sul Fiume, muniti di griglia, verdure e quantità abbondanti di carne. Qui, ai piedi del fiume, uno spazio attrezzato con elementi in muratura e tavoli da pic nic invita a lasciarsi andare al piacere dello stare in gruppo e condividere i racconti delle vacanze davanti alle salsicce cucinate da sé.

Bologna, posti da scoprire

Infine, mentre di giorno abbiamo esplorato i parchi del nostro nuovo quartiere, di sera abbiamo provato a cercare una pizzeria aperta. Agosto, si sa, è il peggior mese per esplorare i negozi e ristoranti della città, come sanno bene i turisti, ma non pensavamo di rimanere quasi a piedi per la ricerca di una buona pizzeria.
Dopo vari giri a vuoto per il centro ci siamo imbattuti in Vasinikò, locale aperto quest’anno che abbiamo poi scoperto è presente anche in zone limitrofe a Milano. Ottima cucina partenopea doc, prezzi ragionevoli, atmosfera molto carina.

Bologna, posti da scoprire

Abbiamo sicuramente altri posti da scoprire a Bologna entro la fine dell’estate; accogliamo le proposte di tutti per ampliare la nostra conoscenza di Bologna e zona limitrofe!

 

Siamo anche qui

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.