così felici per una doppia sorpresa

doppia sorpresaRaccontavo, appena dieci giorni fa, di un grande cambiamento nelle nostre vite. Ciò che ha drasticamente sconvolto i nostri pensieri e sentimenti è stato, inaspettatamente, accompagnato da poco da una doppia sorpresa.

C’è un motivo per cui questo blog non parla solo di grafica, idee e suggestioni, ma anche di una parte privata delle nostre vite, ed è perché nonostante poniamo entrambi una netta distinzione tra lavoro e vita privata, beh, ci sono momenti in cui queste si intrecciano.
Ho raccontato in più di un articolo del nostro matrimonio, i dettagli grafici e gli accorgimenti adottati perché la giornata si svolgesse sotto lo spirito della condivisione e del divertimento; ed ecco che la stessa cosa sta avvenendo adesso, perché ho deciso di aprire una nuova sezione dedicata alla grafica per bambini, con tutti i lavori svolti per la nascita, i battesimi, le feste dei bambini che stanno crescendo attorno a me.

Tornando a quello che sta accadendo a noi, passata una prima settimana di assestamento in cui io e Lorenzo abbiamo letto tutto il possibile sulle cose da fare nei primi mesi di gravidanza, siamo andati insieme dalla ginecologa per fare due chiacchiere e toglierci qualche dubbio. Quando si pensa di essere preparati per una svolta, ecco che quello che ti piomba addosso si rivela pieno di aspetti totalmente nuovi, e un colloquio con una persona pronta a dipanare ogni incertezza è esattamente quello che ci serviva. Dopo molte chiacchiere la ginecologa ci ha proposto, anche se la gravidanza è di sole sei settimane, di provare a vedere qualcosa tramite l’ecografia.

Lorenzo era di fronte a me, alla mia sinistra il monitor che rimandava le immagini sfuocate ed incomprensibili trasmesse in diretta dalla mia pancia. Ho socchiuso gli occhi per capirci di più, mentre la ginecologa cominciava a dire “ma guarda! si vede già tutto!” e Lorenzo, di fronte a me, tratteneva il respiro, perché, prima di me, aveva già visto e capito.

Uno sfondo nero, una vaga macchia bianca a delimitare l’utero, e lassù, in alto, due sacchette bianche.
Una doppia sorpresa: aspettiamo due gemelli.
Non so dire cosa ho pensato, la felicità mi ha pervasa in un moto costante e allo stesso tempo leggero. Quando l’ho capito, è come se sapessi da tempo anche quello.

doppia sorpresa

Ho letto che molte coppie che scoprono di avere due gemelli passano una fase di shock. A noi non è successo niente del genere. Siamo usciti dalla visita felici, orgogliosi, contenti, sereni, non avremmo potuto chiedere nulla di meglio che avere due figli da crescere insieme.

Ci sono momenti che penso rimarranno indelebili. Quando abbiamo fatto uno zoom su entrambi gli embrioni li abbiamo visti, sempre poco distinguibili, ma stretti e lunghi come fossero dei fagioli, e soffermandoci su di loro la parte centrale, il busto, rimandava uno sfarfallìo: il cuore.

Così piccoli, ancora non formati, ma con il cuore in circolo che gli assicura la vita e ci fa stare tranquilli già alla prima conoscenza.

Vi è mai capitato che tutto andasse secondo i vostri più grandi desideri?
Crediamo di essere due persone veramente fortunate, che hanno tutto ciò che desiderano, ancora all’inizio della loro vita insieme.

doppia sorpresacosì felici per una doppia sorpresa

(infine: passerei ore a guardare e leggere di come meravigliosamente si forma la vita)

Siamo anche qui

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.