Immagine coordinata del Teatro Comunale di Bologna

Nei primi giorni di luglio 2015 è uscito il nuovo bando di concorso per l’immagine coordinata del Teatro Comunale di Bologna, per cui abbiamo creato cinque tavole di proposte.

Le indicazioni per la presentazione della stagione 2015/2016 erano che il Teatro esprimesse il suo collegamento di intenti e di scambi reali con la realtà metropolitana, si avvicinasse al mondo delle scuole e lanciasse un payoff che lo contraddistinguesse.
Siamo andati allora a cercare i teatri maggiori e i più piccoli ma attivi nell’intera regione, connettendoli attraverso una trama ideale e disegnando un intreccio di linee che ricordano una maglia stellare. L’idea della connessione è diventata l’elemento grafico che accompagna ogni tavola, rimandando all’idea della comunicazione digitale, del legame che la musica è capace di creare tra passato e presente, della possibilità di interagire in un ambito che vada al di fuori dei limiti fisici del Teatro.
Riflettendo sul payoff abbiamo giocato con la parola “Opera” e con il concetto che rimanda al detto “chi ben comincia è a metà dell’opera”, per utilizzarne solo una parte “e sei metà dell’opera”: il diretto coinvolgimento dello spettatore nello spettacolo fa sì che l’interazione tra i due sia reale, mentre l’omissione della prima parte della frase risulta un rimando diretto all’attività passata del Teatro, cominciata tre secoli fa.

immagine coordinata del Teatro comunale di Bologna

La richiesta della Fondazione Teatro Comunale di Bologna è stata quella di presentare l’applicazione del concetto ad un esempio di Opera (Rigoletto, La Bohéme, De Tote Stadt) e di Sinfonica, declinandolo nella sua presentazione su cartellone, manifesto, pagina pubblicitaria su giornale, libretto di sala.

Il rimando a “e sei metà dell’Opera” è stato espresso anche nel taglio verticale di ogni applicazione grafica, dove immagine e testo sono divisi e spostati, in cui la metà sinistra ospita le informazioni riguardo al teatro e quella a destra è riservata al pubblico che, ancora una volta, è chiamato a prendere parte attiva al coinvolgimento musicale.

RigolettoImmagine coordinata del Teatro Comunale di Bologna

La BohémeImmagine coordinata del Teatro Comunale di Bologna

De Tote Stadt ( la città morta)Immagine coordinata del Teatro Comunale di Bologna

SinfonicaImmagine coordinata del Teatro Comunale di Bologna

Siamo anche qui

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.