Primi passi da compiere per sposarsi nella bella stagione

L’autunno è un periodo ideale per raccogliere le idee e cominciare a pensare a come organizzare un matrimonio nella bella stagione che verrà, superati i mesi invernali.
Sembra un anticipo esagerato quello che intercorre tra la fine dell’anno e le nozze che si svolgeranno tra cinque, sei o otto mesi, eppure la buona riuscita delle nozze dipende proprio dalla sua progettazione, nata, ancor prima che sulla carta e un foglio di excel, nella mente di ciascuno dei due sposi.
Il confronto dei pensieri e il lasciarsi trasportare dall’immaginazione è un momento unico e importante, perché è proprio a partire da qui che sarà possibile, prese alcune decisioni di base, organizzare le fasi pratiche.

SPOSARSI NELLA BELLA STAGIONE

Fantasticare

Sdraiarsi sul letto di domenica pomeriggio e chiacchierare con la massima spensieratezza rivelando la propria idea del giorno delle nozze è il primo passo, determinante, perché i due sposi scoprano, nella loro sola intimità, come desiderano veramente che si svolga la loro giornata.
Niente giornali di moda né tablet per trovare ispirazione, solo due menti che si fondono a progettare come sposarsi nella bella stagione.
Che tipo di matrimonio vorranno? Sfarzoso, all’ aperto, di pomeriggio, colorato, oppure in un luogo speciale, al tramonto, con buffet e un gruppo dal vivo?
Predisporre le basi dell’immaginazione è una fase che solo gli sposi potranno decidere, senza l’influenza di amici o parenti, a cui chiederanno consigli solo nella fase successiva.

SPOSARSI NELLA BELLA STAGIONE

Contare

Stabilire in che mese sposarsi prevede il conteggio del tempo rimanente. Ce la faranno gli ospiti ad organizzarsi per tempo con i voli e gli hotel da prenotare, le ferie da chiedere, e avranno gli sposi il tempo necessario per contattare, con calma, tutti i fornitori e raccogliere decine di preventivi? Tutto va messo in conto, perché un matrimonio organizzato con calma fa la differenza.

SPOSARSI NELLA BELLA STAGIONE

Risparmiare

Anche se non si hanno particolari esigenze di risparmio, fino a che non si arriva a tirare le somme di tutto il meccanismo che manovra la macchina matrimonio, non è possibile un’idea precisa dei costi che tendono a lievitare di giorno in giorno.
Deciso il periodo in cui sposarsi, si può valutare la possibilità di non farlo nei giorni e nei mesi canonici. La maggior parte degli sposi sceglie i mesi caldi per sposarsi, luglio e agosto, mentre in pochi prediligono marzo e aprile. I prezzi di location, catering, immagine coordinata, variano di periodo in periodo, ed è importante tenerne conto.
Anche sposarsi nei giorni feriali dimezza letteralmente il costo, rispetto sabato o domenica.
E il pranzo? Tra pranzo e cena non ci sono variazioni di costi, a volte alcune location però fanno un prezzo differente per chi sceglie di fare un matrimonio che duri tutto il giorno e chi arriverà solo di pomeriggio per dilungarsi fino a dopo cena.

SPOSARSI NELLA BELLA STAGIONE

Curiosare

Per decidere i dettagli dello sposarsi nella bella stagione è utile, e aguzza la creatività, seguire qualche blog o bacheca che illustri differenti tipi di matrimoni. Solo vedendo in fotografia allestimenti, vestiti, partecipazioni di nozze, i futuri sposi sapranno identificarsi in qualche suggestione e capire quale strada intraprendere.
Ci sono molti portali online in cui iscriversi e pianificare il proprio matrimonio, e contattare diversi fornitori permetterà di valutare tra tanti stili e preventivi.
Si può scegliere di preparare un file in cui si descrive, in poche righe, come si sta scegliendo di creare il proprio matrimonio, quanti invitati indicativamente ci saranno, e quale la data orientativa stabilita; successivamente è consigliabile inviare la stessa email a fotografi, wedding designer, catering, location, fiorai, atelier e musicisti, così da avere un ampio spettro per decidere con quanti di questi approfondire la questione e chi incontrare di persona per un preventivo personalizzato.

 SPOSARSI NELLA BELLA STAGIONE colori di un matrimonio d'autunno fall_in_love_LoghiComuni

Stabilire

il primo passo, tra i primi passi, è stabilire la data del matrimonio. Spesso si pensa che sia una scelta completamente in mano agli sposi, ma non è così: è sempre bene scegliere tre, quattro date prescelte, da sottoporre al Comune, in caso di matrimonio civile, o alla Chiesa per quello religioso, che insieme agli sposi confronteranno le agende e vi daranno a disposizione giorni ed orari possibili.

Sposarsi nella bella stagione

Scelto il giorno è finalmente arrivato il momento di condividere questo momento con amici e parenti, e non c’è emozione più grande che consegnare le proprie partecipazioni di nozze, uniche e personalizzate.

 

 

 

immagini: pinterest

Siamo anche qui

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.